Tante “stories” per raccontarti: dopo #Snapchat e #Instagram è il momento di #Facebook

Dopo il successo di Snapchat e gli ottimi riscontri ricevuti su Instagram, anche Facebook attiva la funzionalità “Stories”.

Vediamo insieme come funziona questa novità per quanto riguarda il social network di Zuckerberg.

#FACEBOOKSTORIES

Grazie all’introduzione della suddetta funzione, su Facebook è possibile condividere video ma anche foto in modalità temporanea e cioè disponibili dal momento della condivisione, per la durata di ventiquattr’ore. Nella parte superiore dell’app (area News Feed), saranno visibili tutte le storie condivise da amici e pagine. Ogni storia sarà racchiusa in un cerchio, proprio come su Instagram e Snapchat.

Ad ora, rendere visibile la propria “storia” per un giorno intero, non è stata un’idea molto utilizzata e amata dal popolo di Facebook. Probabilmente bisogna assimilare la novità ( discorso già noto per Instagram e Snapchat) e come tutte le novità ci vuole un pochino di tempo per farsi che entri nel fare comune. Ultimamente Facebook ha deciso di estendere questa opportunità di visibilità fugace, anche alle pagine, questo vuol dire che le imprese e quindi gli imprenditori hanno un nuovo strumento per coinvolgere i clienti e tenere viva l’attenzione sui propri prodotti esercitando così una sorta di storytelling del quotidiano attraverso foto e brevi video temporanei.