Shopping Community e ritorno di denaro: tutta questione di Cashback

Internet con le sue molteplici pubblicità, offerte, promozioni e vantaggi, è il luogo dove molti cercano di assicurarsi una fetta di risparmio. Il miglior prezzo per una casa vacanza, per una stanza d’hotel, ma anche per  accessori moda, un massaggio, cene romantiche e perché no anche corsi di formazione.

Nascono così, nuovi modi di comprare e di attirare clienti. Ci sono per esempio, piattaforme sempre più in espansione, che hanno rivoluzionato la tradizionale raccolta punti fedeltà tipica dei supermercati, unendo gruppi di imprese, formando così un circuito, garantendo un ritorno di denaro su ogni acquisto effettuato all’interno della shopping community creata.

[OGGI PARLIAMO DI: RITORNO DI DENARO SUGLI ACQUISTI DI TUTTI I GIORNI]

#IL POTERE DELLA COMMUNITY

Il concetto di ritorno di denaro, cashback, rivoluziona il vecchio modello di sconto, permettendo al cliente di ricevere ad ogni acquisto effettuato nel circuito, una percentuale di quanto speso e nello stesso tempo all’esercizio convenzionato di fidelizzare il cliente mediante il rilascio della card e assicurandosi così una percentuale su tutti i futuri acquisti nel circuito effettuato dal cliente. In un circuito di questo genere sono presenti praticamente tutte le aree merceologiche, con realtà attive sia offline che online.

#IN PRATICA

Una delle aziende più grosse nel mondo del cashback (Lyoness), funziona in questo modo: per garantirsi il proprio ritorno di denaro bisogna possedere la Cashback card, una tessera che può essere fisica o virtuale. Solitamente la tessera viene regalata da un’esercente convenzionato, ma anche da qualunque persona sia già entrata nello specifico gruppo d’acquisto. Effettuata l’iscrizione, sì può iniziare, sia tramite applicazione (che geolocalizzerà gli esercizi più vicini) ma anche tramite il sito internet, a dare il via alla ricerca del  prodotto o l’area merceologica che più piace.

Il principale motore del sistema sono le imprese convenzionate, che ad ogni acquisto da parte del cliente, riconoscono alla casa madre una percentuale che arriva fino al 10%. È da questa percentuale che la stessa riconoscerà al cliente il ritorno di denaro che può arrivare fino al 5% (percentuale prestabilita dall’impresa convenzionata).

Ci sono molte realtà presenti in una community di questo genere, da cui è possibile ottenere un ritorno di denaro, fra cui Groupon, Zalando, Booking, Carrefour, Feltrinelli, senza dimenticare le piccole e medie imprese online e offline. Un innovativo strumento di economia circolare che rende felici clienti e imprenditori, basato sugli acquisti di tutti i giorni, come andare a fare la spesa. Un sistema ben strutturato di fidelizzazione della clientela, ma anche di autofinanziamento, che ha permesso a piccole realtà di emergere, come squadre di calcio minori, ma anche opere di bene.

[se ti incuriosisce il cashback, clicca qui per ulteriori informazioni]