Black Friday: consigli per l’uso (e per non rimanere fregati)

Il Black Friday è una pratica relativamente nuova da noi, che amiamo importare le pratiche straniere, soprattutto americane, ma come ogni giornata di sconti ha preso piede a grande velocità anche in Italia. Quest’anno il 24 novembre sarà la “grande data”.
Ma attenzione. Non è tutto oro ciò che luccica.

Innanzitutto: perché si chiama cosi?
Secondo la “leggenda”, questa giornata si chiama così per via delle innumerevoli entrate che i negozi hanno, con il registro contabile che si riempie dunque di nero (le entrate) e non di rosso, il colore delle uscite.

Il Black Friday è il momento migliore dell’anno per acquistare alcuni prodotti.
Impetuosa, in particolare, la crescita delle vendite online, sia perché molti preferiscono evitare la ressa, sia perché è ormai online che si trovano gli sconti migliori.

Anche se non sembra, visto che ogni anno il Black Friday registra feriti e code in ogni parte del mondo, è online che si registra la crescita di vendite. In molti paesi, il Black Friday 2016 ha visto crescere le spese online rispetto all’anno precedente di quasi il 20%.

Come muoversi in questa enorme offerta di sconti, facendo affari veri? Prima di tutto avendo idee molto chiare, e ragionando bene su cosa compare nella lista delle promozioni. Sapere cosa comprare è infatti il miglior modo per mettersi alla ricerca del prezzo migliore. A questo proposito, gli store fisici sono un ottimo banco di prova per visionare ciò che volete. Potrete provare, soppesare e valutare con i vostri occhi, ma ricordatevi di segnare bene il modello e poi cercare online la migliore offerta.

L’orario conta
Il 2016 ha visto un crescente numero di acquisti conclusi nelle prime ore del giorno o durante la notte, segno che molti vogliono i migliori prezzi e non hanno alcuna intenzione di fare alcuna coda “reale”. Molti negozi virtuali hanno registrato crescite del 30 e 40% in prima delle 6 del mattino, con picchi fino al 150% alle 5 del mattino del venerdì. Numeri che indicano nient’altro che una cosa: le ore più “particolari” sono anche quelle dove il pubblico generale non è ancora online, e quindi ci sono migliori possibilità di ottenere gli sconti migliori.

Più si spende, più si risparmia
Banale a dirsi, ma spesso il Black Friday presenta i migliori sconti su articoli costosi, televisori, impianti, laptop di alto profilo che costano il 40% meno e smartphone top di gamma che possono essere portati a casa al prezzo di fratellini molto più economici (e la metà di 2000-3000 euro sono davvero tanti soldi),
In altre parole, non è il giorno in cui acquistare la powerbank di cui avete bisogno risparmiando due euro, ma il momento dell’anno in cui potrete portare a casa l’acquistone che desideravate da tempo.

Però.
Attenzione però, come dicevamo in apertura non è tutto oro quel che luccica.
Amazon, che cuba il 52% delle vendite totali del black friday, spesso “aumenta i prezzi” nei giorni precedenti.
Come fare per sapere l’andamento del prezzo del prodotto che vorremmo acquistare? Semplice! Camel Camel Camel ci sa dire l’andamento del prezzo. Basta inserire il link del prodotto che ci interessa e sapremo l’andamento. E soprattutto se ne vale la pena.
Quindi, prima di acquistare qualcosa, sinceriamoci che non ci sia stato un aumento di prezzi nel periodo appena precedente, anche facendo un giro per i negozi che espongono i prodotto che ci interessano.
Perché le occasioni vanno prese al volo, ma solo quelle per cui ne vale davvero la pena.